IN PRIMO PIANO


La Platonide,
il quinto elemento della Cosmogonia di Platone.



    La Platonide è un racconto incentrato sull mito di Atlantide e sulla Cosmogonia di Platone.
    Nel Timeo Platone espone la sua Cosmogonia: gli elementi dell’Universo sono due triangoli rettangoli. Il primo è la metà di un quadrato, il secondo la metà di un triangolo equilatero. Questi due triangoli furono usati da Dio per costruire la materia. La materia non è più formata da terra, aria, fuoco, acqua. La Materia è formata da atomi esaedri della terra, atomi tetraedri del fuoco, atomi ottaedri dell’aria, atomi icosaedri dell’acqua, combinati in modo da formare l’Universo.
    Ma qual è il quinto elemento della Cosmogonia di Platone (non esplicitato nel Timeo)? Il racconto azzarda una nuova ipotesi: il quinto elemento è il legante che tiene unita la materia. Quello che oggi gli scienziati chiamano materia oscura e che bisognerebbe semplicemente chiamare: Platonide.

    Tratto da "I libri degli affiliati alla Golden Dawn" Rdizioni Youcanprint 2018.


Il principio guida di tutta la Fantascienza

   Dal sito Fantascienza nuove idee ho lanciato una mia originalissima proposta a tutti gli appassionati di Fantascienza: far diventare la seguente frase di H. G. Wells
“There’s nothing so incredible as the absolutely possible”
(The Wonderful Visit – Chapter VI).
(Non c’è niente di così incredibile quanto l’assolutamente possibile)

il principio guida di tutta la Fantascienza.


   Aderite!



Tre siciliani in barca

in compagnia di un cane e di un pupo siciliano

(Romanzo comico)



    Ecco i capitoli di questo divertente viaggio circumnavigando la Sicilia.

1 - La valigetta dei medicinali
2 - L’incontro degli amici
8 - Partenza dal porto di Riposto
3 - Il giorno della partenza
4 - Omaggio alla Sicilia
5 - Il metodo Jerome anche per il caffè?
6 - L’amore dei catanesi per il sommo Euripide
- Prima tappa Catania
7 - Il Professor Rinckelmann e il tracciato del lago di Nicito
8 - Medicine
9 - La corsa delle jeep in piazza Stesicoro
10 - Il cavallo senza testa di via Crociferi
11 - Povero Venerdì
12 - L’annuncio delle ore su una barca
13 - Ancora medicine
14 - Nuovo conteggio delle ore
15 - La musica del mare
16 - La più bella dea siciliana
- Seconda tappa Siracusa
17 - L’iniziativa di One
18 - Un nuovo sport per le Olimpiadi
19 - Un antenato di One
- Terza tappa Ragusa
20 - Lo zamenis longissimus
21 - Il labirinto di Donnafugata
22 - Bucato a bordo
- Quarta tappa Agrigento
23 - Müller ed Empedocle
24 - In televisione
25 - La beffa del minerale antiferro
26 - Nuovo sbarco a Marsala
- Quinta tappa Marsala
27 - Brindisi con il Marsala
28 - La Sibilla
29 - Pirati
30 - Telegiornale – Edizione straordinaria
31 - La cruna dell’ago
- Sesta tappa Palermo
32 - Ancora medicine
33 - I fratelli maggiori di Pep
34 - Una foto storica
35 - Una nuova pista
36 - Un paese pericoloso
- Settima tappa Cefalù
37 - Caffè e gelato a Cefalù
38 - Recital poetico in pullman
39 - La difficoltà di varare una barchetta
40 - La dolorosa rinuncia al picnic
41 - Pipe e famosi scrittori
42 - La preghiera alla bandiera
43 - Una partita a calcio
44 - Il ponte di Messina
- Ottava tappa Messina
45 - Chi venne in Sicilia?
46 - Un nuovo metodo per giocare alla roulette
47 - Malinconia a bordo
48 - Una gita in mongolfiera. Un valzer sui cieli d’Europa
- Ritorno a Riposto
49 - La grande amicizia
50 - Il sonetto di Dante
51 - Ultime notizie
- Per continuare a ridere ancora un poco
- Se si farà un film.


LIBRI DI CARMELO COCO

Divudismo Tre siciliani in barca in compagnia di un cane e un pupo siciliano ---

---

I Pupi Siciliani nella Letteratura, nel Teatro, nel Cinema, nella TV e nella Musica Nuovo repertorio per l’Opera dei Pupi - Volume 1 Nuovo repertorio per l’Opera dei Pupi - Volume 2 Il primo libro di Peppininu
Le fiabe di Luigi Capuana – Rielaborate nel testo e nella storia e adattate per il Teatro dell’Opera dei Pupi Le fiabe di Luigi Capuana – Rielaborate nel testo e nella storia e adattate per il Teatro dei bambini

Cani, Elefanti, Dee e Santi” (La storia dello stemma e del gonfalone di Catania)

Gita sul Tevere (Tre uomini su un barcone in compagnia di un cane non proprio di razza)

Sutta l’occhi ri lu Liafanti ri Catania Giuseppe Corsale - U Cifalotu - Poeta dialettale catanese Giuseppe Tricomi, uno dei sette eroici catanesi che parteciparono al forzamento dei Dardanelli – 18/19 luglio 1912 Gli scacchi nei fumetti italiani. La collezione Coco. A-M
L'incredibile congegno che permette di viaggiare attraverso i libri Le indagini, con il corpo astrale, dell’agente Cox L’irresistibile leggerezza della risata

L’anelito alchemico

Gli scacchi nei libri di Fantascienza Gli scacchi al cinema e alla TV Gli scacchi nei libri degli affiliati alla Golden Dawn - Con il saggio "Esoterismo e Scacchi"

Gli scacchi nei libri di Arthur Conan Doyle - Con il saggio "Osservazioni sul metodo deduttivo"





SPETTACOLI

Montaggio di alcune scene dello spettacolo "La tragica storia della baronessa Macalda di Scaletta, la prima scacchista siciliana" (XIII secolo) ideato e scritto, in dialetto siciliano, da Carmelo Coco.



Ronna Macalda Ronna Macalda ‘A tragica storia ra barunissa Macalda Scaletta ‘a prima scacchista siciliana (Donna Macalda - La tragica storia della baronessa Macalda Scaletta, la prima scacchista siciliana)

Le fiabe di Luigi CapuanaTutto il mondo incantato delle fiabe, tra fate, streghe, maghi, incantesimi, re e regine, principi e principesse. Le fiabe di Luigi Capuana rielaborate nel testo e nella storia e adattate al Teatro dell’Opera dei Pupi.

Perché a Pechino non si può dormire?
Una rivisitazione della favola Turandot di Carlo Gozzi e dell’omonima opera lirica. Uomo/donna, le due sorprendenti e antitetiche soluzioni all’enigma della Sfinge e al terzo enigma di Turandot.

La poesia “L’isola dei Poeti” di Giovanni Pascoli La poesia “L’isola dei Poeti” di Giovanni Pascoli
in dialetto siciliano al teatro dell’opera dei pupi

Recital poetico (Poesie di Dante Alighieri, Aleksander Blok, Guido Cavalcanti, Christine de Pisan, Christine Rossetti, Elizabeth Browning, Arthur Rimbaud, Giovanni Pascoli tradotte e recitate in dialetto siciliano. Con l’aggiunta di alcuni passi dal “Cyrano di Bergerac” di Rostand, da “La pelle di zigrino” di Balzac, da “Eugene Onegin” di Puskin, sempre in dialetto siciliano).

Il perfetto Ouroboros Peppininu discute con Don Chisciotte di Teatro.

Quannu si vinneva ccu la Puisia (Quando si vendeva con la Poesia)

Una serata gialla con Sherlock Holmes L'agente Pep (il nostro Peppininu) aiuta un novantenne Sherlock Holmes a risolvere un caso di omicidio.

Da Catania a Parigi. Le tappe del viaggio di Peppininu (arrancando soprea una gamba sola per tutta la penisola). Durante il viaggio Peppininu incontra le maschere dell'Arte di molte regioni.

'U cavaddu senza testa ra via Crociferi. La leggenda del cavallo senza testa di via Crociferi. In versi e in dialetto siciliano.

'A ligenna ri Gammazita La leggenda della fanciulla Gammazita durante i Vespri siciliani. In versi e in dialetto siciliano.

'A ligenna ri Colapisci La leggenda del ragazzo Colapesce. In versi e in dialetto siciliano.



ARTICOLI


La Platonide, il quinto elemento della Cosmogonia di Platone

Le fiabe di Luigi Capuana

Le due città sulla scacchiera

A humorous book inspired by a famous English novel was recently published in Italy
Three friends on a boat, a trip on the Tiber, trying not to repeat the misadventures and blunders described in the book "Three Men in a Boat" by Jerome K. Jerome.

April is the Cruelest Month - Citazioni” letterarie nei fumetti.

Grande interesse per l’articolo/racconto “I Paladini, cavalieri con la brunia”
L’articolo che riporta un esempio della vera armatura dei Paladini di Francia.

I paladini, cavalieri con la brunia
L’importante articolo/racconto che mette in rilievo l’errata armatura dei pupi siciliani e dell’elmo con la celata. Una preghiera ai pupari.

La collezione di conchiglie del Principe Biscari al British museum di Londra

Libri di Carmelo Coco

Simbologia della tazza e della coppa sul dorso dell’elefante
Nessuno, finora, ha mai spiegato il motivo della presenza della tazza o coppa (quasi sempre riportata, come vedremo, nelle diverse raffigurazioni del gonfalone di Catania) e che mai è stata associata ad Atena-Minerva, che mai è visibile nelle statue, nelle monete, nelle pitture che raffigurano la dea.
Secondo la mia personale opinione, la tazza (o il piatto) è la raffigurazione del contenitore dove sono state poste le mammelle sanguinanti di Sant’Agata per essere portate e mostrate al console Quinziano.

Il cane al posto dell'elefante in due antiche rappresentazioni del gonfalone di Catania
Due antiche mappe riportano Sant'Agata sul dorso di un cane anziché del solito Elefante.
Si tratta di un errore, di una cattiva interpretazione, di una cattiva realizzazione stilistica, di una cattiva informazione?

Perché Sant’Agata è raffigurata con le armi?

Il Teatro a casa di Carmelo Coco

La grande carriera teatrale di Peppininu

La grande carriera artistica di Peppininu

Fuoco e fiamme sul palcoscenico dell’opera dei pupi. Fin dove osavano spingersi i pupari palermitani.



Copyright 2011-2018 Carmelo Coco